Randagismo Canino

Nel 2011, il sindaco, mi ha affidato questo ulteriore incarico che ho accettato con molto entusiasmo. Purtroppo il fenomeno del randagismo non era mai stato affrontato, prova ne sia il rammarico dei tanti animalisti presenti sul territorio.

Tale fenomeno grava sulle casse comunali, per un peso non indifferente per  migliaia e migliaia di euro all’anno, basti pensare che il costo per ogni cane si aggira attorno agli 800€ circa all’anno. Sebbene la legge obblighi i Comuni a provvedere alla costruzione di canili comunali, ad oggi sfortunatamente gli enti locali inadempienti sono diversi, questo perché le risorse non sono mai sufficienti e con i pochi soldi del bilancio comunale, che un comune piccolo come il mio (al di sotto dei 5 mila abitanti ) possiede, si utilizzano, molto spesso, per dare servizi utili ai cittadini. 

Ad ogni modo il primo passo è stato quello di richiedere all’Asl competente per zona, un supporto all’ufficio di polizia municipale affinché fosse rifatto un censimento accurato ma soprattutto aggiornato, in modo tale che ogni cane custodito presso il canile convenzionato potesse essere identificato tramite foto di riconoscimento e numero di microchip.

A tal fine, la giunta comunale, su mia proposta affidava le risorse al responsabile della polizia municipale affinché i nostri vigili fossero dotati di un lettore microchip. Oltre a ciò, grazie alla cortese collaborazione dell’ASD “Wolf in Dog” di Vaste di Poggiardo, ogni cane è stato censito nuovamente e per ognuno di essi è stata redatta una apposita scheda comportamentale, per agevolare le eventuali adozioni. 

Terminato tale lavoro, il passaggio successivo era quello di pubblicizzare la presenza di questi poveri animali rinchiusi in canile, pertanto abbiamo provveduto ad istituire una apposita sezione sul sito istituzionale denominata “Adotta Fido” . Attraverso questa simpatica sezione web, l’utente può scorrere dall’alto verso il basso, può vedere le foto dei nostri piccoli amici custoditi presso il canile, leggere la loro scheda comportamentale e le loro generalità.

Su impulso dei volontari ENPA, con delibera di G.C. n. 178/2011 abbiamo approvato un disciplinare di collaborazione con i volontari, permettendo loro di prelevare periodicamente dal canile, un determinato numero di cani, affinché potessero far fare loro delle passeggiate all’interno della provincia, sperando in qualche adozione.

Uno dei migliori progetti è stato quello dell’approvazione del “Disciplinare agli Incentivi all’adozione dei Cani” (che vi invito a leggere) attraverso il quale, abbiamo cercato (in tempi di crisi) di incentivare l’adozione dei nostri cani chiusi nel canile, attraverso un contributo pari ad € 250,00 per ogni cane adottatto.

Attività in continuo aggiornamento:

  • Con delibera G.C. n. 158 del 09.10.2012 abbiamo avviato una collaborazione con l’Associazione O.R.A.A. Onlus per combattere il fenomeno del Randagismo Canino.
  • Giornata del microchip gratuito in collaborazione con l’Associazione ORAA Onlus e l’Asl. Domenica 18 novembre 2012 ore 9.00 in Piazza Umberto I ad Uggiano.
  • Approvazione del protocollo d’intesa con l’Associazione Oraa Onlus;
  • Con deliberazione n. 21/2013 ho fatto approvare dalla Giunta Comunale la realizzazione di un canile-rifugio comunale, così come previsto dalla Legge regionale n.12/95, il nostro Comune era inadempiente da 18 anni;
  • effettuato il 2° censimento dei cani di proprietà del Comune, custoditi presso il canile convenzionato;